Riqualificazione

Piano Casa e Veneto 2050, la L.R. 14 2019

Il Piano Casa e la L.R. 14 del 4 aprile 2019 -“Veneto 2050 Politiche Per La Riqualificazione Urbana e La Rinaturalizzazione Del Territorio”
Foto di Free-Photos da Pixabay

Dopo 10 anni esatti esce di scena il Piano Casa della Regione Veneto (L.R. 14 del 2009) ed entra in scena la nuova L.R. 14/2019: “Veneto 2050: politiche per la riqualificazione urbana e la rinaturalizzazione del territorio e modifiche alla legge regionale 23 aprile 2004, n. 11 “Norme per il governo del territorio e in materia di paesaggio“.

Se già la numerazione della Legge, la numero 14 a dieci anni di distanza, ci fa presagire una continuità della nuova Legge con il “vecchio” Piano Casa, la sua lettura rivela il preciso intento di mettere a regime determinate premialità, già note, mirando però ad un preciso ed articolato progetto di riqualificazione del territorio, delle città e del patrimonio edilizio esistente.

Le finalità della Legge appaiono come un vero e proprio Manifesto di Intenti che lascia presagire la volontà di un netto cambio di passo a favore della tutela del territorio, dell’ambiente e delle condizioni di vita negli stessi, ovvero a favore della riqualificazione, della sostenibilità e del miglioramento delle condizioni di vita di noi tutti nelle città e nelle campagne.

La Legge si muove in un ambito molto chiaro:

  • Contenimento del Consumo di Suolo
  • Rigenerazione e Riqualificazione del Patrimonio Immobiliare

Giova ricordare che per il Contenimento del Consumo di Suolo la Legge si muove in accordo alla L.R. 14/2017Disposizioni per il Contenimento del Consumo di Suolo e Modifiche alla Legge Regionale 23 Aprile 2004, N. 11 “Norme per il Governo del Territorio e in Materia di Paesaggio.

Nelle finalità che la Legge si propone troviamo un manifesto di intenti di deciso interesse per il futuro. La finalità che la Legge si prefissa, nell’ambito sopra considerato, è infatti quella di promuovere misure volte a:

  1. al miglioramento della qualità della vita delle persone all’interno delle città e al riordino urbano mediante la realizzazione di interventi mirati alla coesione sociale
  2. alla tutela della disabilità
  3. alla qualità architettonica
  4. alla sostenibilità ed efficienza ambientale con particolare attenzione all’economia circolare e alla bioedilizia
  5. alla valorizzazione del paesaggio
  6. alla rinaturalizzazione del territorio veneto e al preferibile utilizzo agricolo del suolo
  7. alla implementazione delle centralità urbane
  8. alla sicurezza delle aree dichiarate di pericolosità idraulica e idrogeologica

Per le finalità di cui sopra la Legge “in particolare” promuove:

  • politiche per la densificazione degli ambiti di urbanizzazione consolidata mediante:

(1) la demolizione di manufatti incongrui
(2) la riqualificazione edilizia e ambientale

La Legge promuove le politiche di cui sopra contemplando specifiche premialità e incrementi volumetrici connessi all’utilizzo dei crediti edilizi da rinaturalizzazione.

Continua la lettura con “La Qualità Architettonica nella Legge Regionale 14/2019, Veneto 2050

In Studio, e a breve sul sito, un post dedicato ai concetti di rinaturalizzazione del territorio e di manufatti incongrui, vi invitiamo a seguirci!

Per chi necessitasse di approfondimenti o consulenza in materia sono a disposizione, scrivete a
consulenza@marcopastorino.com , chiamatemi al 347.8481441 o lasciate un commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *